Tomás Yarrington cerca di evitare l’estradizione

0
152

Uomo politico messicano cerca di essere d’accordo con il procuratore per evitare l’estradizione in cambio di informazioni.

Roma, Italy.- (ANSA) Tomás Yarrington Giovedi Rouvalcaba ha fatto un’offerta per evitare l’estradizione verso gli Stati Uniti, mettendo le informazioni come valuta prima il procuratore italiano Marcello Violla.

Secondo le ultime informazioni da Firenze, l’Italia, il capo messicano avrebbe sospettato di diversi politici e imprenditori, che, se dimostrato il loro rapporto e in seguito il suo arresto, Yarrington avrebbe alcuni privilegi come stare in prigione in Italia, la prevenzione in tal modo essere trasferiti verso l’Unione americana o Messico per affrontare la giustizia nel loro paese.

Marcello Violla, procuratore incaricato delle indagini, ha detto che ora stanno lavorando con il governo messicano a pronunciarsi sulla questione se la gente come Fernando Cano, Pablo Zárate, Oscar Lubert Gutierrez e Baltazar Hinojosa, hanno legami con il traffico di droga, come ha dichiarato Yarrington che in tal modo l’integrazione di questi soggetti di ricerca, tuttavia, ha rifiutato di commentare se questa informazione contribuirebbe a evitare l’estradizione, dal momento che in precedenza il pubblico ministero si era già pronunciata a favore del movimento.

Per essere vero, che saranno riesaminate fogli ciascuno di loro per sapere se sono già ricercate da alcune delle agenzie di sicurezza e semplificare la loro detenzione, che potrebbe scoprire un importante rete di corruzione messicano tra i politici e uomini d’affari .

Tomás Yarrington è un politico messicano di 60 anni accusato di riciclaggio di denaro e traffico di droga durante il suo mandato come ministro di uno stato a nord del Messico, ed è stato arrestato nel mese di aprile nella città di Firenze Italia. Se estradato, si troverebbe ad affrontare una condanna fino a due ergastoli negli Stati Uniti.